Gobba da smartphone o collo da sms: le nuove “epidemie posturali” dei nativi digitali

Quanto ci costa vivere con la tecnologia tra le mani….e un macigno sul collo!

Basta guardarsi attorno in un bar, sull’autobus o nella sala d’attesa: quante sono le persone piegate e “curvate” sullo schermo di uno smartphone?

Quotidianamente, soprattutto i più giovani contorcono il loro corpo verso cellulari e tablet correndo così il rischio di sviluppare una postura che il fisioterapista neozelandese Steve August, chiama la “i-Gobba” (i-Hunch).

Secondo August molti adolescenti iniziano a manifestare una sorta di gobba (un inarcamento della schiena dovuta a una postura sbagliata), problema che fino a qualche anno fa riguardava per lo più gli anziani, che in decenni trascorsi chini su libri o quaderni avevano sviluppato questa deformazione.

Il chiropratico australiano James Carter, ad esempio, ha diffuso alcune radiografie con le quali mostra un mutamento nella postura e nella colonna vertebrale dei cosiddetti “nativi digitali”, ovvero i giovani sempre più impegnati davanti al pc e con lo smartphone in mano.

danni-cellulare-sul-collo

“Negli ultimi due anni, soprattutto nei giovani , ho visto centinaia di colli così”, Continua a leggere